Ordine della pancetta con cotenna
dell' Oltrepò Pavese




 

La Pancetta con cotenna dell’Oltrepò Pavese è un prodotto della terra e della cultura locale che porta dentro i segni di conoscenze consolidate e maturate nel corso del tempo e tramandate da artigiani, masùlar, che nel rispetto del passato portano avanti il recupero di questo antico salume e trasmettono quindi la tradizione.

 

STATUTO


1) Scopi e finalità 

L’Ordine deve valorizzare e diffondere la conoscenza della “Pancetta con cotenna” e di tutti
i prodotti e le tradizioni “tipiche” dell’Oltrepò Pavese.L’Ordine non ha fini religiosi o
politici e basa la propria esistenza sulla quota sociale annualmente versata da ogni socio,esso potrà essere sciolto dal voto favorevole della maggioranza degli iscritti. L’Ordine si riconosce anche nella normativa di cui al D.Lgs.460/1997. 

Tutti gli iscritti all’Ordine sono chiamati –Cavalieri-

La sede dell’Ordine è situata presso il ristorante “Il feudo nico” di Mornico Losana ed è
facoltà del Consiglio dei Cavalieri,qualora si rendesse necessario,trasferirla in
un’altra località dell’Oltrepò Pavese.

 


  2) Organi direttivi

Sono organi direttivi dell’Ordine: 

             L’ Assemblea dei Cavalieri

                                           Il Consiglio dei Cavalieri 

                                                                               Il Consiglio dei Saggi

 

 Assemblea dei Cavalieri

Si riunisce almeno una volta all’anno ed elegge:il Consiglio dei Cavalieri e il Consiglio
dei Saggi .  Approva  i programmi dell’anno a venire .Essa è formata da tutti i cavalieri
ed è considerata operativa quando raggiunge la maggioranza degli aderenti al sodalizio.E’ accettata una singola delega per Cavaliere.Delibera inoltre lo scioglimento dell’Ordine
con un voto favorevole della maggioranza semplice dei Cavalieri iscritti.In caso
di scioglimento ogni bene e/o somma di denaro sarà devoluta in beneficenza
su indicazione dell’Assemblea.

 
Consiglio dei Cavalieri

E’ eletto dall’Assemblea e resta in carica per tre anni dalla nomina.Ciascun membro
del Consiglio può essere rieletto nella propria carica per due volte consecutive.
Valuta l’adesione di nuovi membri e ne decreta l’accettazione a maggioranza.
Il Consiglio è composto da:

      Gran Cavaliere– Il Cavaliere eletto rappresenta l’Ordine in tutte le
        manifestazioni pubbliche,presiede il consiglio e convoca l’Assemblea.

     Vice Gran-Cavaliere– Sostituisce all’occorrenza il Gran Cavaliere.

      Cancelliere -Il Cavaliere eletto ha il compito di redigere le delibere del Consiglio,
        sbrigare le attività burocratiche dell’Ordine e gestire,con il Ciambellano ed il Vivandiere,
        le manifestazioni del sodalizio.

      Ciambellano - Il Cavaliere eletto ha il compito di sovrintendere all’organizzazione
        degli eventi dell’Ordine e delle investiture dei nuovi Cavalieri.

      Vivandiere-Il Cavaliere eletto ha il compito di curare la scelta dei cibi e dei relativi
        vini usati per lo svolgimento dei eventi organizzati.

       Tesoriere-Il Cavaliere eletto gestisce responsabilmente la parte finanziaria
        dell’Ordine.  

       Storico-Il Cavaliere eletto ha il compito di curare la ricerca delle tradizioni e
        dei prodotti delle tradizioni. 


 
Consiglio dei Saggi        

 E’ composto da 5 Cavalieri e svolge la funzione di revisore dei conti e di arbitrato in caso
di diatribe interne tra Cavalieri.E’ convocato da un Cavaliere tramite richiesta scritta al
Gran Cavaliere.Resta in carica per tre anni dalla nomina.


 

 3) Variazioni e integrazioni

Variazioni e/o integrazioni al presente atto costitutivo possono essere apportate dal
Consiglio dei Cavalieri con voto unanime.




 

 4) Cariche onorifiche

E’ prevista la nomina di “Ambasciatori”,di tale onorificenza potranno essere insignite
persone che si sono distinte nel perseguire le stesse finalità dell’Ordine.



 
 

webmaster Marco Vaga [www.vagaonline.it]